Ucraina: separatisti filorussi Donbass rinviano voto locale

ribelli-filo-russi
ribelli-filo-russi

Rinvio elezioni nel Donbass accolto con favore da Mosca e UE

Ucraina. I ribelli filorussi del Donbass, di fronte all’avversione del governo di Kiev, hanno rinviato le elezioni locali al prossimo anno. Con molta probabilità si svolgeranno nel mese di febbraio. Il diktat di Kiev prevede l’esecuzione completa, nelle due autoproclamate Repubbliche del Donbass, dei punti stabiliti dal Summit di Minsk-2.

Le date precedentemente fissate erano il 18 ottobre a Donetsk (autoproclamatasi indipendente dal 7 aprile 2014) e l’1 novembre a Lugansk (autoproclamatasi indipendente dal 27 aprile 2014).

Il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha detto: “Questo è un altro esempio di approccio costruttivo e flessibile nell’interesse della messa in atto degli accordi di Minsk”.

Favorevole al rinvio delle elezioni locali anche l’UE. La portavoce dell’Alto rappresentante Federica Mogherini ha detto che il rinvio “permette di preparare le elezioni locali in linea con la legislazione ucraina e con gli standard Osce ed il monitoraggio Odihr”, aggiungendo che, assieme all’accordo sul ritiro delle armi, l’annuncio “offre nuova speranza” di un accordo politico.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *