Siria, distrutto campo di addestramento ISIS da jet francesi

francia-jet-Raid-Siria
Francia-jet-Raid-Siria

New York, Palazzo di vetro. Il presidente francese, François Hollande ai giornalisti presenti ha annunciato che sei jet francesi hanno attaccato e distrutto un campo di addestramento dei miliziani dell’ISIS presso Deir Ezzon, nella parte orientale della Siria. Nell’azione portata a termine non sono stati colpiti civili.

Dal comunicato diramato dall’Eliseo si legge che la Francia colpirà ogni volta che la sicurezza nazionale sarà in gioco. Mentre il premier francese, Manuel Valls, ha dichiarato che i bombardamenti francesi in Siria hanno come obiettivo “le roccaforti dell’Isis dove si sono addestrati quelli che attaccarono la Francia” ( l’allusione e diretta alla strage di Charlie Hebdo !)

Valls ha precisato che la Francia sceglie in maniera autonoma gli obiettivi, anche se lì realizza i raid in coordinamento con i suoi alleati, principalmente gli statunitensi, e i bombardamenti continueranno “il tempo che è necessario”.

La Francia da circa un anno in Siria si limitava a inviare armi e strumenti di telecomunicazioni per i ribelli, mentre in Iraq nello stesso periodo opera contro il gruppo terroristico, con il suo esercito di oltre 700 effettivi, e con caccia Rafale e Mirage 2000.

Da questa notte la Francia ha cambiato la strategia militare, nella convinzione che occorra comunque un transizione politica e democratica che superi l’attuale figura del presidente “Bashar al-Assad

Ultime indiscrezioni parlano di una cooperazione già operativa sul fronte dell’intelligence e della sicurezza anti-Isis, dell’Iraq con Russia, Siria e Iran.

La base militare del presidente Vladimir Putin in Siria, fotografata dai satelliti, fa sentire il suo peso.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *