Sergio Mattarella 12° presidente della Repubblica italiana.

 

Presidente-Mattarella
Presidente-Mattarella

Il Quirinale, simbolo della Repubblica e per quasi tre secoli residenza dei papi, e per oltre settant’anni la casa dei re, stamattina ha un nuovo inquilino: Sergio Mattarella. Al quarto scrutino, il cui quorum richiede la maggioranza assoluta, pari a 505 voti, e non più i due terzi dei 1009 votanti, Sergio Mattarella  con 665  voti (ore 13,20 ) è stato eletto 12° presidente della Repubblica italiana.

Prima di lui nel 1946 Enrico De Nicola (liberale fedele alla monarchia), nel 1948 Luigi Einaudi (liberale), nel 1955 Giovanni Gronchi (democristiano), nel 1962 Antonio Segni (democristiano), nel 1964 Giuseppe Saragat (socialdemocratico), nel 1971 Giovanni Leone (democristiano), nel 1978 Sandro Pertini (socialista), nel 1985 Francesco Cossiga (democristiano), nel 1992 Oscar Luigi Scalfaro (democristiano), nel 1999 Carlo Azeglio Ciampi (ex-governatore della Banca d’Italia), nel 2006 Giorgio Napolitano (comunista), nel 2013 Giorgio Napolitano bis.

Qualche breve tratto del neo presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella.

Sergio Mattarella, siciliano, il più meridionale a guidare il Quirinale, è avvocato e professore di diritto parlamentare, e dal 2011 è giudice della Corte costituzionale.  Profonde sono le sue radici democristiane nella corrente di Aldo Moro, fino alla Margherita. Figlio di Bernardo, più volte ministro nella Prima Repubblica, mentre suo fratello Piersanti, presidente della Regione Sicilia, è stato ucciso con otto colpi di pistola nel 1980. Quell’evento cambio la vita al fratello Sergio,  che decise di fare veramente politica, non dimenticando mai di tenere alta la guardia contro la Mafia. Parlamentare dal 1983 al 2008. Diversi gli incarichi: ministro per i Rapporti con il Parlamento nel governo De Mita, della Difesa, e vicepremier, nel governo D’Alema. Fu Mattarella ad abolire il servizio militare obbligatorio, tanto detestato dai giovani italiani. La legge Mattarella che porta il suo nome, alla cui nascita diede una spinta significativa, e che introduceva il sistema elettorale maggioritario, fu impiegata per le elezioni politiche del 1994, del 1996 e del 2001.

Sergio Mattarella, presidente della Repubblica e uomo della prima Repubblica, dà l’inizio (secondo alcuni politologi) alla TERZA REPUBBLICA.

Tutte le speranze degli italiani in questo particolare momento storico (debito pubblico altissimo, disoccupazione allarmante, burocrazia, giustizia infinita,…) sono  galvanizzate attorno al nuovo capo di Stato: Sergio Mattarella.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *