Netanyahu ai musulmani: “Difendiamo lo status quo sulla Spianata delle moschee”

Gerusalemme-spianata-moschee

In occasione della Festa del Sacrificio (Id al-Adha), il premier Benyamin Netanyahu rivolgendosi ai musulmani di Israele e del mondo ha lanciato un messaggio “Israele vuole mantenere l’attuale status quo sulla Spianata delle Moschee“. Lo stato ebraico – ha aggiunto – “salvaguardia i luoghi santi di tutte le religioni. Non lasciatevi fuorviare dall’incitamento contro Israele che è senza fondamento. Noi rispettiamo tutte le religioni”.

La spianata delle Moschee o Monte del Tempio, in Gerusalemme, è uno dei luoghi religiosi più contesi al mondo. E’ luogo sacro sia per l’Islam che per l’ebraismo. E’ continuo teatro di forti tensioni tra israeliani e palestinesi. Gli ultimi scontri, in ordine di tempo, fra polizia israeliana e attivisti musulmani si sono registrati il 13 settembre scorso, a poche ore dall’inizio della celebrazione del Capodanno ebraico, duranti i quali ci sono stati 110 feriti.

La tensione resta molto alta nella Città Santa tanto da indurre il primo ministro israeliano Netanyahu a lanciare l’appello.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *