Mali, attacco terroristico: 170 ostaggi all’hotel Radisson di Bamako

Mali, attacco terroristico all'Hotel Radisson
Mali, attacco terroristico all’Hotel Radisson

 20/11/2105  ore 11,46

140 clienti e 30 impiegati sono tenuti sotto sequestro da due assalitori che sarebbero arrivati a bordo di una vettura con targa diplomatica. Il presidente del Mali: ‘Attacco di matrice islamista’

Mali. L’hotel Radisson Blue di Bamako, capitale del Mali, è stato assaltato con armi da fuoco e granate da un gruppo di due, o forse più jihadisti. Almeno 170 persone, di cui circa 140 ospiti e circa 30 impiegati sono tenute in ostaggio. “L’hotel è sbarrato e nessuno può entrare dentro o uscire”. È quanto riferisce NBC News. I feriti sono stati evacuati in ambulanza. Ci sarebbe anche un morto

L’albergo – che ospita in gran parte stranieri, molti dei quali francesi – è considerato il più sicuro di Bamako. Tra i suoi clienti ci sarebbero anche cinesi e militari della missione ONU in Mali.

Gli assalitori, secondo fonti di sicurezza del Mali sarebbero arrivati a bordo di una vettura con targa diplomatica.

L’ambasciata USA con un ‘tweet’ ha invitato i connazionali a non uscire di casa.

Il presidente del Mali, Idriss Déby Itno, ha evocato la matrice islamista dell’attacco terroristico: “Condanno nella maniera più ferma possibile questo atto barbaro che non ha niente a che vedere con la religione”, ha detto il capo di Stato.

Il network jihadista Ansar Din, sarebbe il sospettato numero uno secondo i servizi di sicurezza del Mali.

Il territorio del Mali fin dal 2012 è stato occupato nella parte settentrionale da milizie jihadiste, alcune con legami ad al Qaeda. Dal 2013 è stata lanciata su iniziativa francese un’operazione militare internazionale, tutt’ora in corso, per scovare i gruppi terroristici che nel corso del 2015 si sono estese anche al centro e al sud del Paese.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *