Francia, portaerei “Charles de Gaulle” sta per salpare contro Isis

Francia. Portaerei Charles De Gaulle
Francia. Portaerei Charles De Gaulle

16/11/2105  0re 18,45

Portaerei a propulsione nucleare salperà da Tolone il 18 novembre e porterà a 36 gli aerei da guerra francesi

La portaerei “Charles de Gaulle” a propulsione nucleare della marina francese, che supporterà le operazioni dei caccia-bombardieri francesi contro lo “Stato islamico”, salperà dal porto di Tolone il 18 novembre. Lo ha comunicato la televisione BFMTV. Resterà nell’area almeno 4 mesi rafforzando la capacità offensiva di Parigi, portando a 36 il numero totale di aerei da guerra francesi nell’area. Attualmente Parigi impiega per i bombardamenti 6 caccia Mirage di base in Giordania e 6 caccia Rafale che fanno base negli Emirati Arabi.

La portaerei “Charles De Gaulle”, che viaggia scortata da un sommergibile d’attacco, diverse fregate, e può imbarcare fino a 40 aerei e gestire 100 voli al giorno, consentirà ai caccia francesi di impiegare un tempo minore per raggiungere i propri obiettivi. Da febbraio ad aprile di quest’anno la portaerei è già stata utilizzata come base nelle acque del Golfo Persico per i raid aerei in Iraq.

Già nei primi di novembre, prima che si potesse solo immaginare ciò che è avvenuto a Parigi il 13 novembre, l’Eliseo aveva annunciato l’invio in Medio Oriente, contro l’ISIS, di un gruppo di navi guidato dalla portaerei “Charles de Gaulle”.    

Raid aerei francesi a Raqqa in Siria contro ISIS

Sullo sfondo c’è la rappresaglia in atto della Francia contro il Califfo Abu Bakr al Baghdadi da cui è partito l’ordine di attaccare Parigi.

Nelle ultime ore 30 raid aerei condotti a Raqqa in Siria da 12 jet francesi partiti da basi negli Emirati Arabi e dalla Giordania, hanno distrutto 17 obiettivi strategici dell’Isis: centri di comando, centri di reclutamento dei jihadisti e deposito d’armi e munizioni, e campo di addestramento terrorista. Lo riferisce il ministro della difesa francese.

 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *