Egitto, aereo russo precipita, a bordo 224 persone

Egitto-Airbus-A320
Egitto-Airbus-A320

31/10/2015 ore 13,55

Sciagura aerea nella penisola del Sinai, in Egitto. MetroJet, la compagnia low cost russa coinvolta. A bordo 224 persone. Schianto nella zona dove l’esercito egiziano sta combattendo i militanti dell’Isis

Stamattina un aereo russo con 224 persone a bordo: 217 passeggeri (17 bambini e 7 membri dell’equipaggio), quasi tutti turisti russi, si è schiantato sulla Penisola del Sinai, a soli 23 minuti dal suo decollo, e dopo che aveva cambiato rotta per compiere un atterraggio di emergenza al vicino aeroporto di Al Arish a causa di un guasto tecnico segnalato anche da un sos. Era partito da Sharm el Sheik ed era diretto a San Pietroburgo, l’aereo russo, un Airbus A320 appartenente alla compagnia MetroJet/Kogalymavia, che secondo i dati dell’ Aviaton Safety Network, una database che rileva tutti gli incidenti aerei in tutto il mondo, ha già avuto due incidenti.

Secondo fonti di sicurezza egiziane , l’aereo russo è precipitato nella zona centrale del Sinai ‘a causa di un guasto tecnico’ ed ‘escludono qualsiasi tipo di atto terroristico all’origine del disastro.

La tragedia riporta, comunque, alla mente quanto accaduto al volo malese abbattuto in Ucraina nel luglio 2014 da un missile. Nel Sinai infatti l’esercito egiziano sta combattendo i militanti dell’Isis.

Sul posto sono giunte un cinquantina di ambulanze. Non ci sarebbero superstiti. Recuperata la scatola nera.

Nel frattempo il Cremlino annuncia che il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato al premier russo Dmitri Medvedev di creare una commissione governativa per indagare, in coordinamento con le autorità egiziane, sul disastro aereo.

Putin, inoltre, ha proclamato una giornata di lutto per il 1° di novembre.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *